SHARE

Al cinema come nei più celebri romanzi dalla letteratura internazionale, da sempre il cibo ispira, appassiona, o semplicemente costituisce un tema chiave di molte trame fra le meglio riuscite di tutti i tempi. Popcorn Cinema & Food è la rubrica dedicata alle pellicole legate a questa tematica, che ci hanno insegnato importanti lezioni sul mondo della gastronomia e forse, addirittura, sulla vita…

Popcorn Cinema & Food

Gioia, amore, desiderio, curiosità: sono solo alcune delle emozioni che è possibile ritrovare nella cucina. Quante volte il cinema ha saputo meglio di ogni altro mezzo incanalare tutto questo, portandoci a sentire sulla nostra pelle (o meglio, sul nostro palato) una straordinaria varietà di sapori e sensazioni nuove o già conosciute, ma in ogni caso capaci di farci accelerare il battito cardiaco, di farci venire la pelle d’oca, o di farci tremare dall’impazienza?

Al tempo stesso la cucina è sotto molti aspetti una metafora della vita, con la sua alchimia di ingredienti diversi e spesso discordanti che si fondono per creare sapori nuovi. Con quel miscuglio di pazienza e insistenza necessarie a preparare un impasto, la delicatezza e la forza richieste dalla creazione di piatti prelibati. La fantasia che deve essere guidata dalla conoscenza degli ingredienti e delle loro caratteristiche per raggiungere risultati eccellenti…
Tutto questo fa della cucina uno dei soggetti più amati dal grande schermo, che si fa al tempo stesso portatore e interprete di messaggi universali, parlando al cuore degli spettatori con un linguaggio conosciuto, familiare, capace di trasmettere i concetti più profondi.

Metafore culinarie: Mont Blanc o Sacher torte?

Fra le metafore più bizzarre del cinema italiano, ci piace aprire questa rubrica con una citazione di Nanni Moretti, che nel film Bianca del 1984 mette in scena un simpatico teatrino ambientato a tavola, dove il professor Michele Apicella, protagonista del film e insegnante sui generis delle scuole superiori, rimprovera durante un pranzo il padrone di casa per il suo approccio errato al dessert…

Michele: Lei non faccia il tunnel…
Mario: Cosa?
Michele: Lei mi sta scavando sotto e mi toglie la panna: la castagna, da sola, sopra, non ha senso! Il Mont Blanc non è come un cannolo alla siciliana, che c’è tutto dentro e come uno zaino lei se lo porta appresso per un mese e sta sicuro! Il Mont Blanc si regge su un equilibrio delicato, non è come la Sacher Torte…
Mario: Cosa?
Michele: La Sacher Torte…
Mario: Cos’è?
Michele: Cioè, lei praticamente non ha mai assaggiato la Sacher Torte?!
Mario: No.
Michele: Va be’, continuiamo così, facciamoci del male!

Bianca, 1984 – Nanni Moretti

La scena divenne quasi subito paradigmatica del cinema di Nanni Moretti, tanto che il regista, quando pochi anni dopo fondò la propria casa di distribuzione cinematografica, la chiamò Sacher Film, istituendo subito dopo un premio per il migliore film dell’anno: il Premio Sacher.

Lo strano giudice delle stranezze altrui

La frecciata è probabilmente diretta a quelle famiglie ricche la cui cultura non è cresciuta di pari passo con il benessere economico. O forse si tratta solo di una canzonatura dell’Italia degli anni ’80, vista attraverso gli occhi di un personaggio disturbato, ma al tempo stesso dotato di una lucidità tagliente, in grado di osservare con distacco le vite degli altri, stando in disparte e giudicando con severità ogni azione, atteggiamento o stranezza.

Il piglio dissacrante del protagonista mette infatti in difficoltà i personaggi che trova sulla sua strada, facendo crollare le convenzioni della buona educazione e della privacy, ponendo domande invadenti e dando pareri impietosi su tutto e tutti, senza alcun rispetto per le forme, eppure seguendo una sorta di codice maniacale, che non prevede la possibilità di allontanarsi dalla strada segnata.

Dal reale al reality

Non è difficile trovare in questo un precedente di molti reality dedicati alla cucina, che oggi affollano i canali televisivi e i cui protagonisti si avvicendano nel giudicare ogni aspetto delle ricette altrui, in una gara costante di stravaganza e dove ognuno tenta di emergere come il più competente in materia o il più artisticamente dotato…

Nella rubrica Popcorn Cinema & Food potremo ripercorrere mese dopo mese la storia del cinema internazionale, prendendo in esame alcuni dei più bei film che, in un modo o nell’altro, sono incentrati sul cibo e sulla sua poesia. Tornate a trovarci per scoprire di più!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here