SHARE

Dalla collaborazione con la distilleria scozzese The Dalmore, prende vita un whisky pregiatissimo, che porta uno dei nomi più importanti dell’enogastronomia mondiale. Massimo Bottura, lo chef 57enne proprietario dell’Osteria Francescana di Modena, ha creato un distillato invecchiato 49 anni. Una bottiglia unica nel suo genere, che a partire dal prossimo 25 aprile, fino al 9 maggio, sarà venduta in un’asta online di Sotheby’s. Chi si aggiudicherà la bottiglia di “The Dalmore L’anima” potrà portarsi a casa un “pezzo” unico e irripetibile, contribuendo anche a una buona causa.

Il ricavato dell’asta, infatti, sarà destinato a Food for Soul, la famosa organizzazione non-profit creata proprio da Bottura assieme alla moglie Lara Gilmore, con il fine ultimo di combattere lo spreco alimentare nell’interesse dell’inclusione sociale.

The Dalmore L’anima è stata presentata lo scorso 25 febbraio, nella sede di Sotheby’s a New York, dallo chef modenese assieme a Richard Paterson, distillatore così noto nel settore da essersi guadagnato il soprannome di “The nose”, il naso. Ovviamente, per l’occasione, Bottura ha creato una serie di portate da poter abbinare al whisky. Per gli ospiti d’onore, anguilla d’acqua dolce servita con mele campanine; polenta e cipolla; lombo di cervo in crosta; risotto alla lepre con zucca, arancia, amaretti e mandorle.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here