Home Eventi Apre a Roma il primo ristorante argentino EL PORTEÑO

Apre a Roma il primo ristorante argentino EL PORTEÑO

SHARE
EL PORTENO A ROMA_foodlifestyle-1
L’eccellenza della cultura enogastronomica argentina conquista Roma. Giovedì 1° ottobre El Porteño apre le sue porte, in Largo del Teatro Valle 7, nel cuore del Rione Sant’Eustachio, tra il Pantheon e Piazza Navona. Dopo il successo dei quattro locali di Milano, El Porteño debutta nella capitale per portare i colori e i sapori di una cultura gastronomica in cui il cibo e la tavola sono un rito, parte integrante del tessuto sociale, simbolo di calore, sentimento e integrazione. EL PORTENO A ROMA_4-foodlifestyle Cosa aspettarsi varcando la soglia de El Porteño, nel cuore del Rione Sant’Eustachio, tra il Pantheon e Piazza Navona? Un viaggio nell’evoluzione sociale, artistica e letteraria della società argentina e l’attuazione di un rito: il sedersi a tavola. L’atmosfera porteña del locale romano rispetta la filosofia degli spazi milanesi e ambisce ed essere “a place to be”, un luogo “da vivere”. È pensato per chi vive la città eterna: persone provenienti da tutto il mondo e romani amanti della cucina di qualità. Un luogo dal clima intimo e ricercato, che racconta l’essenza della cultura argentina in maniera sofisticata, attraverso ambienti intimi e raccolti con luci soffuse. EL PORTENO A ROMA_3-foodlifestyle “Volevamo creare un luogo unico nel cuore di Roma, per questo abbiamo voluto realizzare un locale che rispecchiasse nella maniera più autentica possibile le atmosfere contrastanti e affascinanti che si incontrano a Buenos Aires. Entrando si ha la netta sensazione di ritrovarsi in una casa argentina” dichiarano i titolari, Fabio Acampora e i fratelli Alejandro e Sebastian Bernardez, soci di Dorrego Company (che sin dal 1995 crea e gestisce format ristorativi). Gli arredi provengono soprattutto dall’Argentina per rendere un equilibrio perfetto di colori e forme che vanno a comporre, con ogni singolo oggetto, il racconto di questa cultura. Non mancano i riferimenti al tango, espressione artistica identitaria di un’intera nazione, che si mescolano a fotografie appese alle pareti, oggetti ricercati, pavimenti e parquet scelti con dovizia di particolari e la cucina a vista come nella più classica tradizione argentina. EL PORTENO A ROMA_foodlifestyle-2 Il menu proposto vede piatti classici come le empanadas dai vari ripieni, la lengua a la vinagreta e le mollejas salteadas (animelle saltate) accostate ad alcune rivisitazioni, come le tartare che in Argentina non sono tra i piatti tipici: il Sashimi Porteño, il Sashimi Gazpacho, la Tartare Especial. Immancabile la carne con i tagli di carne teneri e saporiti cucinati con cura e lentamente alla parrilla (alla brace): dal tenerissimo Vacio (bavetta o taglio laterale del sottopancia) all’Asado de Tira (costine di vitello), dal Bife de Chorizo (controfiletto di manzo) all’Entraña (muscolo del diaframma sopra le costole, taglio estremamente saporito e morbido), dal Gran Lomo (filetto di manzo) sino al galletto intero alla griglia alle immancabili salamelle di maiale (chorizo). Infine i dolci: il dulce de leche nonché le torte tipiche, panqueques e le mousse.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here