SHARE

Firenze: Pitti Taste 2019. L’appuntamento con la gastronomia e con i sapori italiani si rinnova e, per la XIV edizione della kermesse, il tema dominante è il pane.
Dal 9 all’11 marzo, la manifestazione fiorentina accoglierà i numerosi visitatori per mostrare le eccellenze e le nuove tendenze culinarie. La location è la stazione Leopolda, celebrando in una delle città più belle d’Italia, un alimento antico, simbolo di un territorio e della sua storia.

Nello spazio espositivo dedicato e allestito per l’occasione, buyer da tutto il mondo, appassionati, cultori della materia e giornalisti potranno ammirare le novità e le tendenze rappresentati da nord a sud da oltre 400 aziende selezionate, simbolo di eccellenza nel mondo e rappresentanti dei nuovissimi scenari gourmet.

Dal peperone sciuscillone di Teggiano all’alga spirulina biologica toscana, fino ad arrivare al sale dolce, puro o aromatizzato o al Friscous®, una semola salentina di grano duro, curcuma e lievito madre, cotta in forni a legna d’ulivo,apprezzata anche dallo chef Heinz Beck a La Pergola.

A realizzare il pane del Pitti Taste 2019 sarà Nicola Giuntini dello storico panificio di Quarrata (Pt), sperimentando una ricetta e una forma dedicata proprio all’evento.
Nel piazzale di fronte al teatro dell’opera poi, sarà lui a lavorare in diretta mostrando tutte le fasi di preparazione del pane. Con lui ci sarà anche Davide Longoni, dell’omonimo panificio milanese, esperto e appassionato di grani antichi.

Non solo dimostrazioni culinarie: il 9 marzo ci sarà l’incontro con un esponente della storica accademia dei georgofili e si parlerà – non poteva essere altrimenti nella culla della lingua italiana – del lessico e della geografia del pane. Il 10 marzo, spazio al racconto dell’esperienza del forno collettivo di Milano, con uno dei fondatori, Alessandro Longhin, e dall’autrice Laura Lazzaroni.

Pitti Taste 2019 a Firenze: pane e non solo.

La manifestazione del Pitti Taste non sarà solo rivolta al pane. L’evento toccherà anche le tendenze gastronomiche del momento, la cultura culinaria contemporanea, con dibattiti e incontri, tra i quali quello condotto dal giornalista e critico gastronomico Davide Paolini.
La manifestazione sarà anche l’occasione per affrontare temi sociali, con Massimo Bottura e Massimiliano Alajimo, che racconteranno a Taste le loro esperienze e il loro impegno in questo ambito. E poi, l’evento Gusto, che ogni anno raccoglie fondi per la ricerca sulle neoplasie infantili.

Più di 50 eventi nei ristoranti e nei locali, menu degustazione, percorsi sensoriali,per un weekend di gusto, buono come il pane!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here