SHARE

Non è per caso che si può capitare da Koks, ristorante stellato delle Isole Faroe. Immerso nel verde, è un luogo in cui immergersi a trecentosessanta gradi, dove è possibile gustare le prelibatezze di un luogo remoto, nascosto e al contempo incantevole.

L’attenzione ai dettagli e alla qualità dei prodotti da parte dello chef Poul Andrias Ziska, ha permesso al Koks di entrare a far parte dell’elenco dei ristoranti migliori al mondo. Merito di quella stella Michelin conquistata nell’aprile del 2017.

Da allora, quest’isola, situata tra Islanda e Norvegia, è diventata una meta turistico-culinaria rinomata in tutto il pianeta. Nonostante, appunto, sia un luogo difficile da raggiungere. Gli incantevoli scenari paesaggistici che circondano il Koks hanno contribuito a quel forte richiamo mediatico internazionale che oggi fanno di questo ristorante uno dei migliori luoghi in cui poter assaggiare le specialità dell’arcipelago, in un contesto circondato dall’oceano.

Situato nella capitale delle Faroe, Tórshavn, il Koks è una vera opportunità per poter conoscere i piatti tipici locali, cucinati con tecniche raffinate, innovative, ma che non abbandonano mai la tradizione.

Un’esperienza unica nel suo genere, che rispetta soprattutto la stagionalità dei prodotti. Ottimo il punteggio delle recensioni, che fanno del ristorante isolano un punto di riferimento e un’occasione per scoprire una meta così remota e poco conosciuta. Nota più che altro per le specie di uccelli, le immense distese verdi e le scogliere a picco sul mare, dove le onde si infrangono e il vento soffia forte, l’isola dona anche prodotti culinari unici.

Si pensi ai ricci di mare, alle rape locali, o all’agnello. Quest’ultimo viene servito ai commensali nel suo modo più tipico, ossia fermentato con cipolle. Ma a rendere ancora più magico il Koks è l’ambiente interno, dove i clienti possono passare ore tra degustazioni e le famose spiegazioni dello staff, che racconta le storie dei prodotti e dell’isola.

Il menù degustazione ha un prezzo di 1400 corone danesi, ossia circa 190 euro. Raggiunto un obiettivo, quello della stella Michelin, il prossimo passo, così come ha testimoniato lo chef Ziska in un’intervista, è quello di creare una fattoria intorno al Koks dove poter coltivare i prodotti tipici della terra delle Faroe, e organizzare corsi di formazione in una capanna costruita proprio accanto al ristorante.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here