Home Eventi Giornata Mondiale della Felicità, la bresaola è il cibo del buonumore

Giornata Mondiale della Felicità, la bresaola è il cibo del buonumore

SHARE
bresaola

Il buonumore passa attraverso la tavola, e tramite il cibo. In occasione della Giornata Mondiale della Felicità, che dal 2013 l’Assemblea delle Nazioni Unite ha fissato per il 20 marzo, il Consorzio di Tutela Bresaola della Valtellina ha colto l’occasione per spiegare gli effetti benefici di questo salume a livello psicologico.

La bresaola, secondo quanto appreso, è il cibo ideale da abbinare al messaggio “Happier together“, scelto quest’anno per il 20 marzo. A sottolinearlo è Michelangelo Giampietro, medico e docente della Scuola dello Sport Coni di Roma, specialista in Scienze dell’Alimentazione. A quanto pare, esisterebbe una “stretta relazione tra cibo e umore“, data da alcuni elementi, come appunto la bresaola, che “avrebbe un forte potere riequilibrante“. Per capire il legame tra cibo e buonumore, infatti, bisognerebbe guardare il rilascio di serotonina. E la bresaola è uno degli alimenti in grado di generare felicità.

Con pochissimi grassi, a differenza di molti altri insaccati, la bresaola della Valtellina IGP contiene invece molte proteine, vitamine del gruppo B, sali minerali e triptofano che, appunto, stimola la produzione di serotonina. È questo un amminoacido che sintetizza proprio l’ormone del buon umore. E per aumentare la quantità di serotonina, è consigliata la combinazione “tra alimenti che contengono questo amminoacido essenziale”.

Gli studi, condotti su alcune piccole cavie di roditori, hanno infatti confermato che un minor rilascio di serotonina indurrebbe i topi ad assumere comportamenti che possono essere paragonati a quelli delle persone che attraversano una sindrome maniacale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here