Home Tendenze Food Truck: pizza, fritti, pasta fresca, polpette, tartare. La tavola italiana on...

Food Truck: pizza, fritti, pasta fresca, polpette, tartare. La tavola italiana on the road.

SHARE
food truck
A cura di Sveva Valeria Castegnaro. Un espediente per combattere la crisi che diventa chic e a volte esclusivo? Stiamo parlando dei Food Truck. Formula ristorativa nata sui viali soleggiati dei boulevard californiani ma che è, ormai, una tendenza assodata e testata anche in Italia. Il Food Truck, ufficialmente consacrato nel padiglione USA dell’Expo Milano 2015, oggi non appartiene a cuochi improvvisati ma a super chef stellati. Il cibo proposto è accattivante, originale e frutto di un melting pot mondiale. Si mischiano odori, sapori ed esperienze in un rapporto qualità prezzo quasi sempre imbattibile. I truck dalle forme, dimensioni e colori più disparati nascono spesso come estensione delle cucine di ristoranti già affermati e propongono piatti gourmet ma a costi contenuti. Lungo tutto lo Stivale gli esempi di cibo preparato su quattro (a volte tre) ruote sono molti e meritano una menzione e, soprattutto, un assaggio. Come non citare “Uliassi Street Good”. Il tristellato chef marchigiano è stato un pioniere in materia. Il suo mezzo avvenieristico e dal design molto spinto, (grazie alla collaborazione con il designer Mirko Gabellini) propone uno street food rigorosamente gourmet. Non i soliti hamburger o hot dog, ma piatti frutto di una continua ricerca ed evoluzione. Il cibo preparato sui truck è estemporaneo, veloce e intrigante. Alessandro Cattaneo e Giulio Potestà sono, invece, i due talentuosi chef che a bordo di “Zibo Cuochi itineranti” si spostano tra i quartieri milanesi e propongono pasta fresca, modeghili, gyoza alla bolognese e molto altro. Salato, dolce, fritti, pizza, piatti della tradizione, rivisitazioni… questo è ciò che si può degustare avvicinandosi ai food truck. L’hamburger diventa di chianina a bordo di “BBQ Valdichiana”, una piccola ape car creata per promuovere i locali di Carmine, il proprietario, che ora vive di un vero e proprio businness autonomo. Dalla stessa regione prende spunto “Toscanacci on the road”, il furgoncino che propone lampredotto, ribollita e ottimo Chianti. Il fish&chips diventa “chic” grazie ad “Albino pesce fino” che, a bordo del suo ristorante itinerante “Fish&Chic”, prepara tartare, ovviamente fritti e pesce fresco. Lo stesso accade anche a Riccione dove Matteo, lo chef marinaio, sulla sua “Apescheria” cucina fritti, sardoncini e piadine di pesce. Da non perdere l’opportunità di un brindisi on the road proposto da “Aperitivo”, la piccola ape car idea dello chef Vincenzo Russo. Ma il Food Truck è anche dolce. A bordo di “Fanta stik”, infatti, il gelato è customizzabile e “Frigo”, il piccolo van pensato dalla chef stellata Cristina Bowerman e da Fabio Spada, distribuisce gelato artigianale. Gli esempi che si possono fare sono davvero tantissimi e ce ne sono per tutti i gusti. Per sapere dove dirigersi e gustare questi piatti schietti e stuzzicanti è quasi sempre sufficiente seguire i profili social dei truck e scegliere la “fermata” più vicina. Quindi…la bella stagione è ufficialmente aperta, Google Maps e social alla mano, via a degustare queste prelibatezze on the road.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here