Home Notizie Cibi sani… ma non troppo, alcuni miti da sfatare sulle nostre tavole

Cibi sani… ma non troppo, alcuni miti da sfatare sulle nostre tavole

SHARE
cibi sani food lifestyle

Meglio affidarsi a medici dietologi o nutrizionisti. I social non sono una valida alternativa gratuita agli esperti del settore che possono consigliare al meglio su quali sono i veri cibi sani da assumere per una dieta. Un consiglio rivolto anche a chi, semplicemente, ha deciso di intraprendere uno stile di vita alimentare senza eccessi.

Ogni giorno, scorrendo la home di Instagram, ci si imbatte in bellissimi piatti fotografati da vip o “influencer” che con le loro migliaia di like attirano un pubblico sempre più vario. I teenager su tutti (ma non solo) che, a volte, si lasciano guidare da questi ‘consigli’ nella speranza di buttare giù qualche chiletto. Spesso ci si riesce, in altre occasioni non si ottengono risultati. Ed è qui che si rendono necessarie alcune precisazioni in merito ai reali valori nutrizionali e agli apporti calorici di determinati alimenti. Ci sono una serie di miti di sfatare.

Cibi sani e light, troppi zuccheri per il frullato.

Secondo quanto scritto su un articolo di Vanity Fair, anche comprare cibi sani o cosiddetti “light” può aiutare la mente a sentirsi meno in colpa ma, a tutti gli effetti, può capitare di imbattersi in una mera sensazione di benessere fisico. Ci sono, secondo quanto appreso, una serie di prodotti che, per quanto leggeri all’apparenza, possono risultare avere una serie di calorie pari o addirittura maggiori rispetto ad altri alimenti conosciuti per essere meno sani. Questo perché a volte, una minor quantità di grassi viene compensata con eventuali aggiunte di zuccheri o additivi dalle industrie alimentari.

cibi sani food lifestyle 1

Per fare solo alcuni esempi, si pensi ai frullati. Si tratta sicuramente di cibi sani ma la cui assunzione è pari a quattro o cinque porzioni di frutta, anziché una sola banana o una mela, quanto basta generalmente per uno spuntino. E passando proprio dai social, è molto facile nell’ultimo periodo vedere foto delle cosiddette “bowl”, ossia quelle ciotole tipiche del mondo culinario orientale che vengono condite a piacere con farro, riso, proteine e verdure. Un piatto consistente che rischia di far mangiare una quantità di cibo nettamente superiore a quella consigliata per un singolo pasto, proprio perché “racchiuso” in un’unica portata.

Stesso discorso per quanto riguarda le insalate già pronte, spesso cariche di sodio e alle quali, a volte, vengono aggiunte salse molto caloriche, oltre a tonno, pollo o uova. Insomma, un’insalata parecchio più carica. Così come, ricche di sodio sono anche le gallette di riso, troppo spesso utilizzate per le diete.

In sostanza, questo non significa che tutti questi alimenti siano banditi durante le diete. Semplicemente, se l’idea è quella di ottenere risultati ottimali ai fini di un eventuale dimagrimento, sarebbe meglio informarsi per non incorrere in qualche “mancanza” a tavola.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here