SHARE

L’Ambasciata d’Italia nel Principato di Monaco organizza, nell’ambito della “III Settimana della Cucina Italiana nel Mondo”, per giovedì 22 novembre, un evento con la partecipazione straordinaria del Principe Emanuele Filiberto di Savoia al Fairmont Monte Carlo.
Giunta alla sua terza edizione, la rassegna ha come obiettivo promuovere a livello internazionale le tradizioni culinarie ed enogastronomiche italiane, come simbolo dell’identità del Paese.

settimana della cucina italiana nel mondo 2018 foodlifestyle 1

Qualità dei prodotti, sostenibilità ambientale, sicurezza alimentare, diritto al cibo, educazione, identità, cultura del territorio, biodiversità: sono questi i temi della manifestazione, che ripercorrono una sensibilità sempre più diffusa, anche a livello delle sedi diplomatico-consolari e degli Istituti italiani di cultura, che coordinano le diverse iniziative organizzate in ogni Paese, cercando di ottimizzare al massimo le risorse.
L’Ambasciatore Cristiano Gallo ha organizzato una serata dedicata alla pasta, massima espressione della gastronomia italiana. Nello specifico, il prodotto per eccellenza del nostro Paese sarà protagonista di una sua interpretazione più moderna, nella versione “street food”, proposta dal Principe Emanuele Filiberto di Savoia a Los Angeles.
L’appuntamento prevede un talk show, eventuali domande e risposte, momenti conviviali,
la partecipazione di Didier Aniès, nuovo Executive Chef del Fairmont Monte Carlo.

La pasta, nei “food trucks” logati Prince of Venice,viaggerà tra i luoghi di aggregazione alla moda nella città della California, tra infinite contaminazioni, versioni antiche e moderne, sarà l’occasione per gustare i sapori italiani, grazie ad un prodotto che ha segnato la cultura di un popolo nel mondo.

Tra i temi più significativi della Settimana della Cucina Italiana nel mondo, importanza sarà data a:

  • valorizzazione degli itinerari enogastronomici e turistici regionali
  • iniziativa “Pasta Pesto Day”, che promuove la più tipica ricetta nei ristoranti di tutto il mondo, con una quota del ricavato sarà destinata al Comune di Genova, a seguito della tragedia del Ponte Morandi
  • celebrazioni dei Centenari Rossiniani, in occasione del 150° anniversario della morte del compositore, appassionato di cucina e noto gastronomo
  • attività di formazione, con particolare attenzione al settore alberghiero
    tutela e la valorizzazione dei prodotti a denominazione protetta e controllata
  • azioni di diffusione dei metodi italiani di protezione dei marchi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here