Home News Nutella o Pan di Stelle. Qual è la più golosa del Reame?

Nutella o Pan di Stelle. Qual è la più golosa del Reame?

SHARE
creme spalmabili food lifestyle

A cura di Federica Fois

Ogni Paese ha un suo sapore che ne rappresenta un po’ l’identità. Basti pensare al peanuts butter per gli Americani o al Dulce de leche per i latini.
Per noi Italiani il simbolo che ci identifica nell’industria dolciaria è senza dubbio la Nutella, tanto è vero che non è neppure definita come crema spalmabile al cioccolato ma semplicemente Nutella. È con questo brand che viene identificato quell’inconfondibile gusto iconico, familiare ai più tra i tre e i novant’anni.

Difficile credere che dopo tanti anni di dominio assoluto sul mercato nazionale ed internazionale, Nutella abbia trovato una rivale. Tuttavia la risposta è piuttosto semplice.
Come si legge sull’inserto finanzario di “La Repubblica” del 20 febbraio 2019, il gruppo Ferrero di cui Nutella è uno dei prodotti di punta ha un fatturato consolidato di 10,7 miliardi di euro incrementato del +2,1% rispetto all’anno precedente.
Le vendite di prodotti finiti sono aumentate del 3,5% trainate dai mercati dei paesi Europei, in primis Germania e Francia, seguite da Italia, Polonia, Regno Unito e infine Stati Uniti.
Con queste cifre da capogiro era prevedibile che Barilla, l’altro grande colosso dell’industria dolciaria italiana pensasse ad una valida alternativa.
Se la Ferrero la fa da padrona sul fronte del cioccolato, la Mulino Bianco non è da meno per biscotti e torte.
Il Pan di Stelle è sicuramente uno di biscotti più amati dalle famiglie italiane.
Nato nella seconda metà degli anni Ottanta, è diventato sempre più popolare, fino a trasformarsi in una sorta di “brand autonomo”, arricchendosi di prodotti quali torte, cereali, gelati e merendine ed in ultimo la neo nata crema spalmabile.
Le novità rispetto alla ben conosciuta cugina sono: l’assenza dell’olio di palma sostituito da quello di girasole, il 10% in meno di zucchero, nocciole esclusivamente italiane e cacao coltivato in modo ecosostenibile.

Una scelta strategica per consumatori sempre più attenti alla qualità e alla salute.
Le creme spalmabili sono il risultato di una richiesta di mercato trasversale in costante crescita. Infatti non sono solo osannate da bambini e ragazzi ma anche dagli adulti.
E Nutella non si è fatta cogliere impreparata, mettendo a punto negli anni una serie di prodotti studiati ad hoc per essere consumata anche fuori casa.
Mono confezioni, snack e l’inconfondibile baguette spalmata e adornata di candeline per compleanni indimenticabili all’insegna della dolcezza assoluta.

La pagina Instagram di Nutella è un tripudio di ricette, foto, idee stuzzichevoli e duplicabili, mentre la pagina Facebook ha ben 31 milioni di fan.
Per anni la conosciutissima marca ha dominato il mercato invadendo non solo supermercati ma anche gelaterie, creperie e pasticcerie.
Ma nel 2018 con la new entry, la crema Pan di Stelle appunto, lo scaffale delle spalmabili ha creato lunghe code per i più indecisi.

Grazie ai suoi 1,8 milioni di follower su Facebook, al sito pandistelle.it e alla popolare APP “i sogni pan di stelle” – dove si condividono ricette – la crescita è stata esponenziale instaurando un legame fortissimo con i propri consumatori.
Se Nutella ha il merito in questi anni di essere rimasta sulla cresta dell’onda perché ha saputo re-inventarsi in continuazione, Pan di Stelle ha invece puntato su un prodotto qualitativamente migliore.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here