Home News CARE’s – The ethical Chef Days 2019 arriva in Val Pusteria.

CARE’s – The ethical Chef Days 2019 arriva in Val Pusteria.

SHARE
care' s 2019 evento val pusteria food lifestyle

Sostenibilità e cucina: un binomio perfetto, soprattutto con CARE’sThe ethical Chef Days 2019. Quest’anno la kermesse lascia la cornice dell’Alta Badia e porta l’Alta Cucina in Val Pusteria nel cuore delle Alpi.
Il progetto, ideato dallo chef tre stelle Michelin Norbert Niederkofler e da Paolo Ferretti, giunge alla quinta edizione con una veste rinnovata e lascia le Dolomiti e la stagione invernale, per arrivare a Plan De Corones, il nuovo AlpiNN – Food Space & Restaurant e Brunico.

“Sharing is Caring” è il motto, di ispirazione d’Oltreoceano, che per questa edizione dell’evento pone l’accento sulla condivisione e sul prendersi cura, a partire dall’ambiente, con l’imperativo sulla sostenibilità, tra gli oltre 30 chef ospiti della kermesse, provenienti da tutto il mondo per un totale di 26 stelle Michelin che hanno brillato sul Care’s 2019.

Tra i momenti più importanti della manifestazione, la crossing experience fra chef e studenti presso la Scuola Alberghiera di Brunico, con gli interventi di Jock Zonfrillo, che ha raccontato il suo progetto Orana Foundation per preservare la tradizione gastronomica degli aborigeni australiani, Lara Gilmore con il suo Food for Soul, il movimento fondato con Massimo Bottura che crea mense in giro per il mondo per le persone in difficoltà e Dominique Crenn, prima chef donna ad aver ottenuto tre stelle Michelin negli Stati Uniti, attivista LGBTQ.

Norbert Niederkofler

CARE’s diventa quindi un’agenda di appuntamenti in cui il cibo è strumento di condivisione ma anche di inclusione sociale, di riscoperta di rapporti tangibili, in un’era digitale in cui la socialità si fa sempre più liquida. Una filosofia che trova la sua espressione in un altro claim di Care’s: “Actions speak louder than words”, a sottolineare che le azioni, quelle tangibili, hanno un impatto più forte di qualsiasi parola.

Non solo chef tra i protagonisti: Reinhold Messner porterà il suo amore per la montagna, un sentimento di attaccamento alla propria terra così forte, da creare Messner Mountain Museum, lo spazio espositivo costruito proprio a Plan de Corones, perfettamente inserito nell’ambiente grazie al progetto di Zaha Hadid.

Spazio ai premi, poi, con il Social Responsibility Award (promosso da Marchesi 1824), quest’anno andato alla Osteria La Lanterna di Diogene, cooperativa sociale di Solara di Bomporto (Modena) nata grazie a Giovanni Cuocci per offire una seconda chance, un lavoro soddisfacente a persone cresciute in situazioni cliniche problematiche.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here